banner pubblicazione indiciL’uscita di Dicembre 2022 rappresenta una uscita storica in quanto la classifica dei riproduttori è fatta sulla del nuovo indice di selezione: l’Indice Duplice Attitudine Sostenibile (IDAS).
 
Si tratta di un profondo cambiamento dei criteri di selezione, sempre nell’ottica della duplice attitudine latte e carne, con un notevole incremento dei caratteri legati alla fitness, come resistenza alle mastiti, longevità e fertilità. Assolutamente innovativa l’introduzione del carattere efficienza alimentare (RFI), un carattere strettamente legato alla sostenibilità economica ed ambientale degli allevamenti. Sarà necessario abituarsi al nuovo modo di esprimere che non è più in chili di latte ma in euro. Basta confrontare i valori dei tori al top per vedere che questi sono numericamente inferiori rispetto a quelli espressi in IDA, indici che sono meno dispersi intorno alla media rispetto al precedente indice di selezione.
 
Bastano pochi euro di indice per far salire di molte posizioni i tori presenti nelle retrovie. Solitamente eravamo abituati a vedere i riproduttori nazionali nelle primissime posizioni della classifica IDA; questa prima pubblicazione non vede la presenza di tori targati IT nelle prime 100 posizioni. Questo è imputabile al fatto che per il carattere fertilità, la disponibilità di indici genetici è relativamente recente; pertanto paghiamo, da questo punto di vista, dazio. Se si osservano le classifiche, sia nazionale che internazionale, la linea Herzschlag, sulla quale aveva puntato in maniera significativa la selezione nazionale, è molto meno presente, soprattutto nelle prime posizioni del nuovo IDAS. Questo è un altro aspetto che ha determinato la perdita di riproduttori nazionali nelle prime posizione, tori che sono però appena fuori dal gota internazionale e che mantengono la propria qualità confermando di essere assolutamente interessanti per il programma genetico ANAPRI (CTM Fonzie, A2A2 molto alto a latte, salute mammella e longevità, CTM Wuestenwille (il migliore a latte, salute mammella e muscolosità con buona longevità), CTM Eliano (A2A2, strepitoso a fitness, il migliore a RFI e molto buono a latte), CTM Hayes (ottimo a latte e materia utile, fertilità), CTM Dimitri(A2A2 BB, eccezionale a materia utile, un vero toro da formaggio), ITZ HAKKARI (molto buono a latte, mammella, fitness, mammella, muscolosità e facilità di parto), ITZ HORASAN (A2A2, molto buono a latte, fitness, mammella e RFI). Per non trascurare i tori provati, segnaliamo la conferma di Schurrle (55 figlie, ottimo a latte e % di grasso, A2A2 con buona mammella) e la nuova entrata di CTM Edy (32 figlie, buono a latte, longevità e RFI, ottimo a titoli e mungibilità, A2A2).
 
 
Quello che è importante osservare è la notevole variabilità genetica con molti tori appartenenti a linee di sangue diverse, variabilità genetica che era diventata un problema significativo nelle ultime uscite con l’egemonia della linea Herzschlag. Questo è un aspetto assolutamente rilevante, favorito dal fatto che il nuovo IDAS vede la presenza di diversi caratteri, o gruppi di caratteri, e che non vi è una netta prevalenza di uno in particolare. Ciò consente di evidenziare riproduttori tra loro poco parenti.
Un saluto al vecchio IDA un indice che ha consentito un notevole miglioramento della popolazione PRI favorendone la diffusione sul territorio nazionale. Benvenuto al nuovo IDAS e buon lavoro a tutti.
Lorenzo Degano