...Dai DISCIPLINARI:

IL LIBRO GENEALOGICO NAZIONALE Della RAZZA PEZZATA ROSSA ITALIANA


ART. 1

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 52 del 11 maggio 2018, l'Associazione Nazionale Allevatori Bovini di razza Pezzata Rossa Italiana (ANAPRI), giuridicamente riconosciuta con decreto DPR n.°147 del 12/02/1964, gestisce in qualità di Ente selezionatore il programma genetico per il miglioramento della razza Pezzata Rossa Italiana (PRI) sulla base del presente disciplinare, in armonia con la normativa dell’Unione Europea.



CAPITOLO PRIMO
ORGANIZZAZIONE DEL LIBRO GENEALOGICO

ART. 2

La razza Pezzata Rossa Italiana deriva dall’incrocio di sostituzione iniziato negli anni ’70 del 20° secolo con riproduttori di ceppo Simmental europeo sull’originaria popolazione di Pezzata Rossa Friulana. Il Programma genetico è svolto secondo le norme previste dai successivi articoli e ha lo scopo di miglioramento della razza “PEZZATA ROSSA ITALIANA” promuovendone nel contempo la valorizzazione economica. Le attività di cui al presente Disciplinare sono sottoposte alla vigilanza del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali di seguito “Ministero”. Il programma genetico della razza PEZZATA ROSSA ITALIANA si attua su tutto il territorio della Repubblica Italiana.


ART. 3

L'ANAPRI provvede alla realizzazione del programma genetico di cui all’art.1 con:

- la Commissione Tecnica Centrale (CTC);
- l'Ufficio Centrale (UC);
- il Corpo degli Esperti (CE).


ART. 4

La CTC determina i criteri e gli indirizzi per l’attuazione dei programmi genetici; predispone inoltre le Norme tecniche di cui al successivo art. 25, il disciplinare delle prove genetiche in stazione di cui al successivo art. 20, e le loro eventuali modifiche. 2 Provvede altresì a valutare ogni altra attività o iniziativa, utili al miglioramento o alla conservazione della razza di cui all’art.2. Provvede alla predisposizione delle norme per la raccolta dei dati funzionali in allevamento, per l'attuazione delle prove genetiche in stazione e delle valutazioni morfologiche. Può nominare gruppi di lavoro temporanei per l'approfondimento di determinati problemi. Della CTC fanno parte:  2 funzionari del Ministero dallo stesso nominati, di cui uno incaricato di vigilare con carattere di continuità sugli adempimenti previsti dal presente disciplinare.  4 funzionari tecnici esperti in zootecnia rappresentanti delle regioni a statuto ordinario e speciale, nonché delle Province autonome di Trento e Bolzano, con il maggior numero di capi iscritti al libro genealogico, facendo comunque salva la partecipazione di un rappresentante per la Italia Centro-meridionale ed Insulare. La nomina di questi funzionari viene fatta dai competenti assessorati per l’agricoltura delle Regioni o Province autonome.  1 funzionario del Ministero della Salute - Servizi Veterinari - nominato dallo stesso Ministero.  3 esperti in zootecnia, di cui uno del Centro di Ricerca Zootecnia e Acquacoltura del CREA, nominati dal Ministero su proposta dell'ANAPRI.  7 rappresentanti degli allevatori, nominati dall'ANAPRI, facendo salva la partecipazione di almeno un rappresentante per l'Italia Settentrionale, uno per l'Italia Centrale, uno per l'Italia Meridionale ed Insulare; essi non devono avere incarichi amministrativi sia in ANAPRI che nel soggetto terzo delegato ai controlli funzionali.  Il Presidente dell'ANAPRI o suo delegato. La CTC elegge nel proprio ambito il Presidente ed un Vice Presidente. Il Direttore dell'ANAPRI partecipa alle riunioni con voto consultivo ed assume anche le funzioni di Segretario. In relazione agli argomenti da trattare, il Presidente può invitare esperti di particolare competenza a partecipare, a titolo consultivo, alle riunioni della CTC. Il Presidente convoca le riunioni con almeno 8 giorni di preavviso. La riunione di insediamento viene convocata dal Direttore dell’ANAPRI. Le riunioni della CTC sono valide con la presenza di almeno la metà dei suoi componenti. In assenza del Presidente assume la presidenza il Vice Presidente. Le delibere sono prese a maggioranza assoluta dei voti dei presenti. In caso di parità dei voti prevale quello del Presidente. Di ogni seduta è redatto apposito verbale che verrà firmato dal Presidente e dal Segretario. 3 I componenti della CTC restano in carica tre anni a partire dalla data della riunione di insediamento, e comunque fino alla riunione di insediamento della Commissione di nomina successiva, e possono essere confermati, tranne i rappresentanti degli allevatori che possono essere riconfermati una sola volta. In ogni caso, ciascun componente della CTC mantiene intatte le proprie funzioni e i propri pieni poteri fino all’insediamento del successivo mandato. I componenti della CTC che risultino assenti ingiustificati per tre successive sedute della commissione vengono dichiarati decaduti dalla CTC medesima e vengono sostituiti dall’Ente di competenza mediante una nuova nomina effettuata con le medesime procedure previste per i rinnovi. L’ANAPRI è tenuta a garantire la necessaria continuità al lavoro della CTC attivando con sollecitudine le procedure per il rinnovo dell’Organo nell’imminenza della scadenza del mandato triennale, e la tempestiva convocazione della riunione di insediamento non appena verificata l’avvenuta nomina di almeno la metà più uno dei componenti la commissione medesima incluso il rappresentante dell’Autorità competente.

 

ART. 5

L'UC provvede:

  • All'espletamento dei compiti necessari ad assicurare la corretta operatività del programma genetico.
  • A coordinare e controllare, anche con ispezioni, il lavoro degli allevamenti per assicurare uniformità e tempestività di esecuzione a quanto stabilito nel presente disciplinare.
  • Alla elaborazione e pubblicazione dei dati, riguardanti i soggetti iscritti, rilevati presso le stazioni di controllo e gli allevamenti. L’attività di calcolo degli indici genetici può essere parzialmente affidata a soggetti terzi riconosciuti ai sensi dell’art.8 comma 4 del regolamento UE 2016/1012.
  • Alla verifica della qualità dei dati forniti qualora l’attività di raccolta è delegata ai sensi dell’art.4 del D.lgs. 52/2018.
  • Alla predisposizione ed emissione dei certificati zootecnici richiesti dagli allevatori iscritti, e all’emissione degli attestati di appartenenza alla razza richiesti dai proprietari degli animali registrati alla Sezione supplementare anagrafica di cui al successivo art.9.
  • Alla diffusione di altri documenti e pubblicazioni inerenti il Libro Genealogico.

Responsabile dell’applicazione del programma genetico, delle delibere della CTC è il direttore dell’ANAPRI.



ART. 6
Corpo esperti di razza

Il Corpo degli Esperti di Razza raggruppa gli esperti di razza e, come previsto all’art.3, è funzionale alla realizzazione del programma genetico. L’attività degli esperti di razza viene svolta prevalentemente negli allevamenti aderenti al programma genetico e concorre a mantenere un rapporto diretto tra ANAPRI e gli allevatori. Gli esperti di razza sono persone adeguatamente formate alla rilevazione dei dati morfologici degli animali e la loro attività è regolamentata dalle Norme Tecniche che ne stabiliscono le modalità organizzative, il funzionamento e i necessari adempimenti. L'elenco degli esperti autorizzati verrà pubblicato annualmente dall'ANAPRI. Gli Esperti possono operare esclusivamente dietro autorizzazione dell’UC. E’ fatto espresso divieto di adottare qualsiasi comportamento che possa essere negativo per le attività dell’ANAPRI e di partecipare a eventi ed incontri inerenti la razza senza espressa autorizzazione dell’UC. Tali divieti si estendono anche all’uso di sistemi di comunicazione via web.


(...omissis)

 

 

INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza di navigazione su questo sito web, A.N.A.P.R.I. Associazione Nazionale Allevatori Pezzata Rossa Italiana utilizza diversi tipi di cookie, tra cui: cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); cookie di tipo statistico (performance cookie) che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare all'indirizzo https://www.privacylab.it/informativa.php?19265426767 sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.
Cliccando su "ACCETTA" o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell'informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Reg.to UE 2016/679