Solidarietà_fieno

Comunicato stampa Associazione Italiana Allevatori (Aia)

 

 

Per uscire dell’emergenza: dalla Toscana altro fieno per gli allevatori abruzzesi

 

 

Non si arrestano le azioni di solidarietà a favore degli operatori zootecnici in difficoltà nelle zone colpite dal terremoto e dalle pesanti ondate di maltempo. Il Sistema Allevatori ancora mobilitato per far arrivare foraggi e mangimi ai centri di raccolta

 

 

Era la promessa, concreta, espressa già dalle prime ore dopo le devastanti scosse dell’agosto scorso in Centro Italia - purtroppo ripetutesi senza soluzione di continuità per tutto l’autunno e l’inverno, in alcune particolari situazioni andandosi a sommare a pesanti ondate di maltempo - : la solidarietà tra allevatori non si sarebbe fermata, tutto ciò che fosse stato utile fare per uscire dall’emergenza si sta mettendo in atto.

 

La mobilitazione di Aia e del Sistema Allevatori, possibile anche grazie al coinvolgimento delle Ara territoriali ed in stretto coordinamento con Coldiretti, prosegue senza sosta a favore dei colleghi in difficoltà.

 

In questi ultimi sei mesi sono state consegnate agli allevatori di diverse zone - a più riprese, ed a seconda delle richieste - mangiatoie, mangimi, fieno, carrelli mobili per mungere gli animali, refrigeratori per il latte e generatori di corrente, oltre a roulotte, camper e moduli abitativi. Inoltre, grazie alla disponibilità di alcune strutture sul territorio, soprattutto dopo le eccezionali avversità atmosferiche della seconda metà di gennaio, si è provveduto a dare ospitalità a diversi capi di bestiame che non sono potuti esser adeguatamente ricoverati dopo i crolli e le lesioni alle stalle.

 

Il Sistema Allevatori, consapevole del fatto che alcuni territori si fondano sull’economia agrozootecnica locale e il possibile abbandono delle aree sarebbe un danno irreparabile, sta agevolando diverse iniziative di singoli o gruppi dirette a sostenere la zootecnia in Centro Italia: a questo proposito, si segnala un’altra consegna di 38 balle di fieno (circa 130 quintali) che avverrà venerdì 3 marzo presso l’Azienda Ciancelluti Antonio e Massimo di Loreto Aprutino, in provincia di Pescara. Il carico parte dalla Toscana giovedì 2 marzo, ed è destinato a raggiungere tramite i centri di raccolta dell’Ara Abruzzo gli allevatori della zona di Farindola. Oltre alle donazioni di fieno, l’Ara Toscana – che, come ricorda il direttore dell’Associazione Claudio Massaro, si è fatta intermediaria di questa ulteriore gara di solidarietà - segnala che le offerte in denaro saranno utilizzate a contribuire ai costi di trasporto.

 

In particolare, fieno in rotoballe e contributi economici arrivano in questo caso da allevatori toscani di Castelnuovo della Misericordia, Rosignano, Bibbona, Piombino, Sassetta e Venturina Terme, tutti della provincia di Livorno.

 

“Il grande cuore degli allevatori e la loro concretezza in queste azioni di solidarietà commuove ma non stupisce – commenta il presidente dell’Aia Roberto Nocentini - .Non finiremo mai di ringraziare coloro che si stanno adoperando per dare una mano ed infondere coraggio e speranza per il futuro a colleghi meno fortunati”.

 

 

 

Roma, giovedì 2 marzo 2017

 

Informazioni: Ufficio stampa Aia, tel. 0685451226-cell. 3478748731 (Camillo Mammarella)