• Stampa

Giovani Tori

In allegato l'elenco dei tori giovani disponibili
e in distribuzione in questo momento:

HUTSASSA, WARUP, PELMO, PIERO.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (1°ciclo 2020 GIOVANI TORI PRI.pdf)1°ciclo 2020 GIOVANI TORI PRI.pdf125 Kb
  • Stampa

Pezzata rossa - prima filiera integrata della carne del Friuli Venezia Giulia

Progetto con 24 partner finanziato dalla Regione con il Psr 2014-2020

Pezzata rossa: nasce la prima filiera integrata della carne del Friuli Venezia Giulia

Lunedì 16 dicembre, alle 10.30, all’Azienda agraria “Servadei”

i risultati del progetto di innovazione aziendale e di filiera

Link al sito di UNIUD

 

 

  • Stampa

Assemblea ANAPRI

Assemblea generale della Pezzata Rossa Italiana:

rinnovati gli organi sociali con la riconferma di Moras alla presidenza.

Il 10 Dicembre 2019 a Udine si è svolta l’Assemblea generale ordinaria della Pezzata Rossa Italiana (A.N.A.P.R.I).

All'ordine del giorno gli argomenti più importanti sono stati: la determinazione del numero di consiglieri componenti il Consiglio Direttivo, il rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2019-2021 (Consiglio Direttivo, Collegio Sindacale e Collegio dei Probiviri) e varie ed eventuali.

Il Presidente Franco Moras nel suo intervento ha voluto innanzitutto esprimere il piacere di discutere direttamente tra Allevatori in Assemblea, questo grazie alle modifiche statutarie che hanno trasformato gli Allevatori in soci di primo grado. Un percorso molto lungo ed impegnativo che ha portato fino alla giornata odierna. Ha poi fatto un appello all’unità degli allevatori al fine di superare divisioni, siano esse geografiche o sindacali; il suo impegno sarà massimo nel favorire questa unione all’insegna della Pezzata Rossa Italiana.

Le tappe di questa non facile trasformazione sono state riassunte dal Direttore dell’Associazione Daniele Vicario e con oggi si conclude questo iter con il rinnovo degli organi sociali.

La riunione ha deliberato all’unanimità che il consiglio di amministrazione sarà costituito da 9 allevatori secondo un preciso schema di rappresentanza territoriale stabilito dal regolamento associativo.

Nel successivo dibattito è emerso come in certe aree del paese vi siano notevoli difficoltà a reperire il materiale seminale nazionale. Un problema che dovrà essere al primo punto dell’agenda del futuro consiglio di amministrazione, ha ribadito il presidente Moras, come richiesto dai soci presenti, ma anche dallo stesso rappresentante del ministero. Un altro fronte in cui ANAPRI si sta impegnando è quello di ottenere un riconoscimento di uno specifico regime zootecnico per i bovini a duplice attitudine, che superi la semplificazione tra allevamento da latte o da carne; l’auspicio è che questo doveroso riconoscimento si traduca in una adeguata valorizzazione della Duplice Attitudine nella quantificazione dei premi PAC accoppiati.

Il Direttore Vicario ha poi presentato il nuovo disciplinare del programma genetico dell’ANAPRI redatto in conformità al reg.UE 1012/2016. Si tratta del primo programma genetico inerente la specie Bovina che è stato approvato in Italia.

Al termine si è passati alla votazione di un'unica lista composta da 12 candidati da cui sono risultati eletti i seguenti 9 allevatori in rappresentanza delle varie realtà geografiche del paese: Albasini Stefano (TRENTO), Bianchini Fabrizio (FRIULI-V.G.), Breda Mirko (VENETO), Cacciolatti Claudio (PIEMONTE), Deval Martin (BOLZANO), Di Mulo Roberto Filippo (MARCHE), Greco Francesco (PUGLIA), Heinz Albert (BOLZANO), Moras Franco (FRIULI-V.G.). Infine, alla presenza di tutti i consiglieri eletti, si è tenuta la prima riunione del consiglio direttivo che ha riconfermato all’unanimità Franco Moras alla Presidenza, mentre Vice Presidenti sono risultati Cacciolatti Claudio e Heinz Albert.

Moras2018Moras ha ringraziato tutti i consiglieri per la fiducia accordatagli rinnovando il suo impegno a continuare a guidare l’Associazione con la stessa serietà e determinazione dimostrata fin qui dai risultati positivi conseguiti da ANAPRI e con l’obiettivo di conseguire ancora nuovi importanti traguardi.

  • Stampa

Seme di PRI

pubb

  • Stampa

1° concorso nazionale formaggi PRI

Primo Concorso Nazionale per formaggi “Solo di Pezzata Rossa Italiana”

In occasione della manifestazione “Gemona, Formaggio... e dintorni” che si è tenuta a Gemona del Friuli dal 8 al 10 novembre ANAPRI ha organizzato il 1° Concorso Nazionale per formaggi “Solo di Pezzata Rossa Italiana”. Al concorso hanno aderito 17 produttori da ben 8 le regioni diverse. Una giuria esterna composta da 6 esperti di formaggi, fra cui rappresentanti dell’ONAF e dell’Università di Udine, casari e tecnici caseari, ha valutato i 28 formaggi partecipanti suddivisi in 4 categorie.

Nella categoria Latteria fresco (3 mesi) vince l’Az. Agr. Ca’ di Lene di Zanello Loris - Moruzzo (UD), 2° classificato Soc. Agr. La di Cjastelan di Castellani - Udine, 3° classificato Az. Agr. Li.Re.Ste di Livoni - Trivignano Ud. (UD). Il miglior Latteria stagionato (10-12 mesi) è dell’Az. Agr. Bon di Adriano e Luigi – Gorizia, 2° classificato Az. Agr. Ca’ di Lene di Zanello Loris - Moruzzo (UD), 3° classificato Az. Agr. Li.Re.Ste di Livoni – Trivignano Ud. (UD). Per la categoria Caciotta (1-3 mesi) il 1° classificato è Malga Valmenera di Alex Gava - Tambre (BL), 2° classificato Fattoria Zoff Soc. Agr. - Cormons (GO), 3° classificato Latteria di Bannia di Bigai Marco - Fiume V. (PN). Il miglior Caciocavallo (2-5 mesi) è dell’Az. Agr. Francesco Savoia - Roccabascerana (AV), 2° classificato Az. Agr. Del Castello Ottorino - Capracotta (IS), 3° classificato Az. Agr. Masullo Pierangelo - S. Marco in Lamis (FG).

Stand formaggi

 

promozioni formaggi

  • Stampa

Agrialp 2019

IL PROGETTO DUALBREEDING

SI PRESENTA AD AGRIALP 2019

All’AGRIALP di Bolzano - sabato, 9 novembre alle ore 16:00 - si terrà un convegno dal titolo "La vacca del futuro: sostenibile e efficiente" durante la quale verranno presentati i primi risultati del progetto “DUALBREEDING - Le razze bovine a duplice attitudine: un modello alternativo di zootecnia eco-sostenibile”. Il progetto è finanziato dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale tramite il Programma di Sviluppo Rurale Nazionale (PSRN) – Sottomisura 10.2.

SOSTENIBILITA' è la parola d'ordine degli allevatori delle razze bovine a DUPLICE ATTITUDINE e a questo concetto è dedicata questa giornata di AGRIALP, la fiera dell'agricoltura di montagna. Una produzione zootecnica sostenibile è infatti sinonimo di tutela dell’ambiente, conservazione della biodiversità, salvaguardia del paesaggio ma anche di efficienza produttiva. Nelle zone d’Italia dove la zootecnia è riuscita a sfuggire alla sfrenata corsa alla produzione, e l’Arco Alpino è indubbiamente una di queste, gli allevatori hanno sapientemente preservato le razze bovine locali a duplice attitudine, adattate nei secoli a questi ambienti. Produrre latte e carne contemporaneamente con lo stesso animale è sinonimo di equilibrio produttivo in antitesi alle produzioni estreme che non si conciliano con la sostenibilità ambientale.

Il lavoro degli ENTI SELEZIONATORI che rappresentano gli allevatori di queste razze ha poi permesso di mantenere degli indirizzi selettivi sempre orientati alla duplice attitudine, alla resistenza alle malattie, al mantenimento della rusticità e della biodiversità. Grazie alle risorse messe a disposizione dal FEASR tramite il Programma di Sviluppo Rurale Nazionale (PSRN) – Sottomisura 10.2. è potuto partire nel 2017 il progetto collettivo denominato DUALBREEDING di durata triennale e dedicato appunto al comparto dei bovini a duplice attitudine allevati in Italia. Questo progetto è portato avanti da cinque associazioni nazionali, oggi enti selezionatori, delle razze Pezzata Rossa Italiana (ANAPRI), Grigio Alpina (ANAGA), Rendena (ANARE), Reggiana (ANABORARE) e Valdostana (ANABORAVA). Gli obiettivi progettuali sono molteplici, in particolare l'aumento di variabilità genetica, l'efficienza alimentare, la riduzione dell'impatto ambientale e la resistenza alle malattie; gradualmente questi nuovi aspetti innovativi potranno essere inseriti nei rispettivi programmi genetici di queste razze. Oltre queste 5 razze, il progetto coinvolge altre 11 a diffusione locale, con l'obiettivo di migliorare i rispettivi programmi di conservazione utilizzando strumenti innovativi quali la genomica.

Organizzatori:

Associazioni nazionali razze a duplice attitudine in collaborazione con la Federazione Sudtirolese Allevatori Razze Bovine

Con:

Daniele Vicario, Associazione Nazionale Razza Pezzata Rossa Italiana, Udine

Christina Müller, Associazione Nazionale Allevatori Bovini Razza Grigio Alpina, Bolzano

Roberto Mantovani, Università degli Studi di Padova

Mauro Spanghero, Università degli Studi di Udine

Lorenzo Degano, Associazione Nazionale Razza Pezzata Rossa Italiana, Udine

Un rappresentante del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Roma

Herbert Dorfmann, membro del Parlamento Europeo

Moderatore: Matthias Gauly, Libera Università di Bolzano

Dopo l’evento si terrà una presentazione di prodotti, in particolare di carne e formaggi, tipici di queste razze bovine.

Dualbreeding

  • Stampa

APPROVATO il Programma Genetico del Libro Genealogico

 new

Con il DM n. 33536 dell’8 ottobre 2019
è stato approvato il

Programma genetico dell'Associazione Nazionale Allevatori di razza Pezzata Rossa Italiana.

 

 

  • Stampa

Nuovo catalogo PRI

E' uscito il nuovo catalogo dei tori Pezzati Rossi!
Scaricate l'allegato...

COPERTINA

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Catalogo PRI_agosto_2019.pdf)Catalogo PRI_agosto_2019.pdf4682 Kb

Pagina 1 di 6

Abbonati alla PEZZATA ROSSA
 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x