Agrialp 2019

IL PROGETTO DUALBREEDING

SI PRESENTA AD AGRIALP 2019

All’AGRIALP di Bolzano - sabato, 9 novembre alle ore 16:00 - si terrà un convegno dal titolo "La vacca del futuro: sostenibile e efficiente" durante la quale verranno presentati i primi risultati del progetto “DUALBREEDING - Le razze bovine a duplice attitudine: un modello alternativo di zootecnia eco-sostenibile”. Il progetto è finanziato dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale tramite il Programma di Sviluppo Rurale Nazionale (PSRN) – Sottomisura 10.2.

SOSTENIBILITA' è la parola d'ordine degli allevatori delle razze bovine a DUPLICE ATTITUDINE e a questo concetto è dedicata questa giornata di AGRIALP, la fiera dell'agricoltura di montagna. Una produzione zootecnica sostenibile è infatti sinonimo di tutela dell’ambiente, conservazione della biodiversità, salvaguardia del paesaggio ma anche di efficienza produttiva. Nelle zone d’Italia dove la zootecnia è riuscita a sfuggire alla sfrenata corsa alla produzione, e l’Arco Alpino è indubbiamente una di queste, gli allevatori hanno sapientemente preservato le razze bovine locali a duplice attitudine, adattate nei secoli a questi ambienti. Produrre latte e carne contemporaneamente con lo stesso animale è sinonimo di equilibrio produttivo in antitesi alle produzioni estreme che non si conciliano con la sostenibilità ambientale.

Il lavoro degli ENTI SELEZIONATORI che rappresentano gli allevatori di queste razze ha poi permesso di mantenere degli indirizzi selettivi sempre orientati alla duplice attitudine, alla resistenza alle malattie, al mantenimento della rusticità e della biodiversità. Grazie alle risorse messe a disposizione dal FEASR tramite il Programma di Sviluppo Rurale Nazionale (PSRN) – Sottomisura 10.2. è potuto partire nel 2017 il progetto collettivo denominato DUALBREEDING di durata triennale e dedicato appunto al comparto dei bovini a duplice attitudine allevati in Italia. Questo progetto è portato avanti da cinque associazioni nazionali, oggi enti selezionatori, delle razze Pezzata Rossa Italiana (ANAPRI), Grigio Alpina (ANAGA), Rendena (ANARE), Reggiana (ANABORARE) e Valdostana (ANABORAVA). Gli obiettivi progettuali sono molteplici, in particolare l'aumento di variabilità genetica, l'efficienza alimentare, la riduzione dell'impatto ambientale e la resistenza alle malattie; gradualmente questi nuovi aspetti innovativi potranno essere inseriti nei rispettivi programmi genetici di queste razze. Oltre queste 5 razze, il progetto coinvolge altre 11 a diffusione locale, con l'obiettivo di migliorare i rispettivi programmi di conservazione utilizzando strumenti innovativi quali la genomica.

Organizzatori:

Associazioni nazionali razze a duplice attitudine in collaborazione con la Federazione Sudtirolese Allevatori Razze Bovine

Con:

Daniele Vicario, Associazione Nazionale Razza Pezzata Rossa Italiana, Udine

Christina Müller, Associazione Nazionale Allevatori Bovini Razza Grigio Alpina, Bolzano

Roberto Mantovani, Università degli Studi di Padova

Mauro Spanghero, Università degli Studi di Udine

Lorenzo Degano, Associazione Nazionale Razza Pezzata Rossa Italiana, Udine

Un rappresentante del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Roma

Herbert Dorfmann, membro del Parlamento Europeo

Moderatore: Matthias Gauly, Libera Università di Bolzano

Dopo l’evento si terrà una presentazione di prodotti, in particolare di carne e formaggi, tipici di queste razze bovine.

Dualbreeding

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x