• Stampa

Ufficio Tecnico ANAPRI

NUOVE CLASSIFICHE DELLA VALUTAZIONE GENOMICA AGOSTO 2017

Senza toni trionfalistici ma anche convinti che, negli ultimi anni, la selezione italiana può trovare un suo ruolo nell’ambito della selezione europea della Pezzata Rossa, commentiamo con fiducia questa seconda uscita dei tori per l’anno 2017.

Intanto nella tabella della classifica internazionale dei top 100 per IDA troviamo ben 10 soggetti nati in Italia, di cui due provati con figlie (Ulisse, Stanislao) e gli altri 8 giovani genomici. Questi ultimi sono secondi come produzione latte ai soli Montbeliarde, mediamene positivi a proteine percentuali e non secondi a nessuno sulle cellule somatiche. E’ un risultato non da poco confrontando le consistenze di altri paesi, ben superiori alle nostre, a dimostrazione che la strada intrapresa non è sbagliata. Certo le correzioni di rotta possono sempre arrivare ma solo se sono ponderate e portano a miglioramenti per le aziende degli allevatori italiani. Da tener presente che la percentuale di grasso è un carattere su cui occorre prestare attenzione in un prossimo futuro.

(in allegato  .PDF il Comunicato completo)

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (VALUTAZIONE GENOMICA AGOSTO 2017.pdf)Val.ne Genomica agosto 201739 Kb
  • Stampa

Indici Aprile 2019

Uscita APRILE 2019

Di Degano Lorenzo

Primo turno di valutazione del 2019 ricco di novità in quanto per la prima volta, per tutti i tori nazionali provati o giovani che siano, sono disponibili degli indici genetici per i caratteri fertilità e longevità; questo grazie all’approvazione da parte della CTC dei rispettivi modelli di valutazione genetica avvenuta a fine marzo. Informazioni aggiuntive che consentono meglio di qualificare i riproduttori nazionali. A tal proposito in futuro è in calendario la revisione dell’IDA, finalizzata all’introduzione di nuovi caratteri di cui prima. Si tratta di un lavoro importante che richiede tempo in virtù della necessità di dover studiare le relazioni genetiche esistenti tra i caratteri di possibile interesse selettivo.

Entriamo nel merito dell’uscita di Aprile andando a vedere le prime 100 posizioni della classifica a IDA. Herzschlag e la sua progenie la fa da padrone sia nella classifica a nazionale che nella classifica tedesca. Una linea di sangue dove il merito genetico per la produzione di latte e quella carne è al top; questo non fa che confermare quanto visto nella precedente uscita di dicembre 2018. Se da un certo punto di vista questo può rappresentare un aspetto positivo, disporre di animali al top per le due principali attitudini obiettivi di selezione, da un altro punto di vista può rappresentare, se non adeguatamente gestito, un problema. Forse dirò cose banali, ma è il caso, sia in sede di scelte aziendali che di popolazione, di differenziare comunque le linee di sangue anche se nelle prime posizioni della classifica vengono evidenziati riproduttori appartenenti alla medesima famiglia. Concentrarsi su poche linee di sangue può, a lungo andare, determinare problemi legati ad innalzamento dei livelli di consanguineità, con tutto ciò che ne consegue. Secondariamente, qualsiasi riproduttore e i suoi discendenti presenta dei punti di forza ma anche punti deboli; va da se che limitare la scelta ai soggetti di una famiglia porta si a migliorare le caratteristiche per le quali la famiglia eccelle, ma, contemporaneamente, ad evidenziare anche i difetti. Come in ogni cosa il buon senso deve essere il principio guida nelle scelte, ivi comprese quelle che riguardano la selezione della propria mandria.

  • Stampa

Latte A2 A2

QUALE E’ LA SITUAZIONE NELLA POPOLAZIONE DI PEZZATA ROSSA ITALIANA

 

Chi naviga in Internet e va a vedere le pagine che riguardano il latte avrà osservato che le notizie inerenti il latte A2 A2 aumentano in maniera esponenziale.

Del  latte A2 A2 ne avevamo parlato sul numero 4 della rivista “Pezzata Rossa” del 2013.

Per un breve richiamo ai nuovi lettore possiamo sintetizzare che l’interesse per il latte con Beta –caseine A2 A2 è relativamente recente ed è inerente gli aspetti salutistici del latte rispetto alla salute umana.

In pratica alcuni studiosi di medicina umana in Australia e Nuova  Zelanda affermano che alcune malattie dell’uomo sono influenzate dall’assunzione di latte in cui le beta caseine A2 A2 sono scarsamente rappresentate .

La domande che suona spontanea è: come può un alimento naturale come il latte nuocere alla salute dell’uomo ?

Leggi tutto: Latte A2 A2

  • Stampa

Nuovo Regolamento Mostre

E' stato approvato il NUOVO REGOLAMENTO MOSTRE con DM del 23/03/2016.

Nella sezione MOSTRE E MEETINGS trovate tutti gli articoli e le novità!

 

Decreto

  • Stampa

L'IMPORTANZA DELLA TRADUZIONE DEI CERTIFICATI GENEALOGICI

di Giacomo Menta

 

In Italia ogni anno vengono importati dall'estero diverse migliaia di manze o di primipare Pezzate Rosse provenienti principalmente da Austria, Germania, Francia e, in misura minore ,da Svizzera e paesi dell'Est. I proprietari di questi soggetti, solo in minima parte, effettuano la traduzione del certificato genealogico. Questo fenomeno avviene peraltro anche in tutte le maggiori razze italiane cosmopolite.
Per ovviare a questo inconveniente l'Anapri ha preso la delibera, nel corso del 2011, di dimezzare il costo della traduzione del certificato con l'obiettivo di aumentare il numero delle genealogie che potessero essere prontamente utilizzabili a livello selettivo.
Da punto di vista del miglioramento genetico è chiaramente meglio conoscere la genealogia dei soggetti importati piuttosto che partire da zero sia a livello di singolo allevatore sia a livello dell'intera razza. Questa operazione di dimezzare i costi delle traduzioni vuole essere un incentivo verso quegli allevatori che sino ad oggi non hanno capito l'importanza di questo lavoro.
Vediamo quindi di elencarne i vantaggi non dimenticandoci prima di ricordare che per i soci di nuova iscrizione sono previste forti agevolazioni di tipo forfettario.

Quanto sotto affermato dovrebbe rendere più chiaro l'importanza che ha tradurre i certificati.

Leggi tutto: L'IMPORTANZA DELLA TRADUZIONE DEI CERTIFICATI GENEALOGICI

Pagina 1 di 8

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x