• Stampa

Comunicato stampa_AIA

 

Comunicato stampa Associazione Italiana Allevatori (Aia)

 

Il ruolo primario dei Laboratori del Sistema Allevatori

Si è tenuto con ampia partecipazione di addetti ai lavori, tecnici ed allevatori il Seminario “Aia Laboratori e 19° Aral Sata” sulle nuove tecnologie analitiche e gli strumenti innovativi al servizio della consulenza. Molti ed importanti i temi dibattuti nella due giorni di Padenghe sul Garda (Brescia). Il presidente Roberto Nocentini: “esperienza da ripetere”

+++

“Una due giorni importante sia per il ruolo attuale, sia per il futuro del Sistema Allevatori: un’esperienza positiva da ripetere”: così il presidente dell’Aia, Roberto Nocentini, a commento del Seminario organizzato congiuntamente dall’Associazione Italiana Allevatori e dall’Ara della Lombardia, tenutosi nei giorni scorsi a Padenghe sul Garda (Brescia). Due giornate intense, che hanno visto per la prima volta abbinati gli appuntamenti di approfondimento dedicati ai Laboratori Aia e l’annuale attività seminariale dell’Associazione Regionale Allevatori della Lombardia (Aral)-Sata, giunta alla 19esima edizione.

I temi del Seminario, incentrati sulle nuove tecnologie analitiche e gli strumenti innovativi al servizio della consulenza, sono stati sviluppati nell’arco di sei sessioni – l’ultima riservata, nella giornata conclusiva, ai Laboratori del Sistema Aia, coordinata dalla responsabile Lsl di Maccarese (Roma), Titina Fontana - : gli argomenti affrontanti hanno spaziato dai temi riguardanti la sanità ed il benessere delle bovine da latte (gestione terapeutica delle mastiti, nuovi indici genetici per l’aumento della resistenza alle malattie, diagnosi di gravidanza e programmi di controllo della paratubercolosi), fino a quelli più strettamente gestionali (integrazione tra agronomia e attività in allevamento, ottimizzazione dell’efficienza produttiva in stalla, utilizzo di software gestionale).

Dai lavori sono emerse le diverse criticità che rendono sempre più difficile e complessa la gestione delle stalle da latte ma anche gli strumenti che negli ultimi anni il Sistema Allevatori è riuscito ad offrire ai tecnici ed agli operatori, applicabili a più ambiti della produzione zootecnica.

Un importante momento di aggiornamento e confronto, utile a porre le basi per affrontare con più fiducia le sfide che attendono il Sistema Allevatori negli scenari prossimi, hanno sottolineato a margine dei lavori il presidente dell’Aral Germano Pè ed il direttore Massimo Battaglia.

Scelte che – è stato ribadito – riguardano sia le attività istituzionali, sia la valorizzazione dell’attività di raccolta dati in allevamento, finalizzati ad offrire agli allevatori informazioni sempre più utili ed attendibili, per un’attività di consulenza ed assistenza tecnica che consenta alla genetica di esprimere pienamente le proprie potenzialità.

Inoltre – va rimarcato - , la rete dei Laboratori Aia e del Sistema Allevatori costituisce un punto di forza, per il suo ruolo primario ai fini della ottimale elaborazione e trasformazione dei dati raccolti in stalla.

Roma, lunedì 30 gennaio 2017

Informazioni: Ufficio stampa Aia, tel. 0685451226-cell. 3478748731 (Camillo Mammarella);

______________________________________________________________________________________________

00161 Roma, Via G. Tomassetti, 9  - Telefono 06.854511 fax 06.44249286

Indirizzo Internet: www.aia.it - e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Codice Fiscale 00938940582 - Partita IVA 00944701002

  • Stampa

Catalogo Tori

E' uscito il nuovo catalogo tori dell'Associazione Allevatori del F.V.G.!

Scaricatelo subito!

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Catalogo Pezzata Rossa 2017.pdf)Catalogo Pezzata Rossa 2017.pdf2014 Kb
  • Stampa

Acqua

L’ ACQUA E’ IMPORTANTE PER LE BOVINE ANCHE QUANDO FA FREDDO

Sono sempre di più gli allevatori attenti alle produzioni e con stalle situate in zone fredde che, attraverso il riscaldamento dell’acqua a disposizione delle bovine, hanno verificato come queste ultime hanno incrementato la produzione media di oltre due kg di latte per capo.

Nei periodi di basse temperature le bovine non amano bere acqua troppo fredda e ne riducono l’ingestione diminuendo conseguentemente la produzione di latte.

Come per i mesi estivi quando il problema è opposto, mettere a disposizione delle bovine acqua abbondante e appetita è la prima regola per fare tanto latte.

Ricordate che una vacca in lattazione beve giornalmente oltre 100 kg di acqua e, per farlo, deve essere messa in condizione di averne a disposizione quanta ne vuole ed a una temperatura che la inviti a servirsene in grande quantità. Spendere soldi in più per riscaldarla in inverno e per averla in abbondanza durante l’estate viene ripagato ampiamente da una maggior produzione.

Provate per credere………

  • Stampa

Libro Genealogico

 

Regolamento UE 1012 del 8 giugno 2016: cambiano le norme europee che regolamentano i libri genealogici e gli scambi di materiale genetico.

 

Dopo un lunghe trattative all’interno del gruppo di lavoro europeo, il Parlamento di Strasburgo e il Consiglio a Bruxelles hanno definitivamente approvato questo nuovo strumento legislativo che dà una nuova  disciplina al settore del miglioramento genetico animale, più moderna e rispondente alle nuove esigenze.

Queste nuove regole sono già in vigore (dal 19 luglio 2016, 20° giorno dopo  la pubblicazione). Per la loro effettiva efficacia, i paesi membri devono recepirle nella propria legislazione nazionale, entro il termine massimo del 1° novembre 2018. Come noto, il nostro paese ha già avviato questo iter, prima con l’approvazione da parte del parlamento del collegato agricolo, contenente già all’art.9 le nuove indicazioni su questa materia, e successivamente con la revisione della legge 30 affidata al Governo. Essa dovrà pertanto rispettare tutte le norme stabilite nel nuovo regolamento UE 1012.

In particolare il regolamento disciplina:

  •          le norme zootecniche e genealogiche applicabili agli scambi commerciali di animali riproduttori e del loro materiale germinale, nonché al loro ingresso nell'Unione;
  •          le norme per il riconoscimento degli enti selezionatori e degli enti ibridatori e l'approvazione dei loro programmi genetici;
  •          i diritti e gli obblighi degli allevatori, degli enti selezionatori e degli enti ibridatori;

Leggi tutto: Libro Genealogico

Leggi tutto...

Pagina 4 di 8

Abbonati alla PEZZATA ROSSA
 
UE MIPAF AIA 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x